Tipi di baci: quali baci ci sono e il loro vero significato

11 Mar 2020 - Tag:

tipi di baci come baciare

Il bacio è una delle dimostrazioni di affetto più comuni e utilizzate dalle persone che si vogliono bene, qualsiasi sia il loro legame. Al bacio è stata dedicata una giornata mondiale, istituita in Gran Bretagna nel 1990 e che si svolge, tutti gli anni, il 6 luglio.

È un gesto talmente amato da essere stato celebrato nell’arte, basti pensare al famoso quadro di Gustav Klimt chiamato proprio “Il bacio” oppure al dipinto omonimo di Francesco Hayez. Perfino il teatro e la letteratura hanno dedicato al bacio opere indimenticabili, come il “Cyrano de Bergerac” in cui il protagonista stesso si chiede “Che cos’è mai un bacio? Un apostrofo rosa tre le parole t’amo”. Infine, è stato immortalato in fotografie che hanno fatto la storia, come quella scattata nel 1945 a Times Square, a New York, durante i festeggiamenti per la fine della Seconda Guerra Mondiale. Non tutti, però, sanno che esistono moltissimi tipi di baci, da quelli passionali a quelli più candidi e innocenti, ognuno adatto a situazioni e relazioni diverse e in possesso di un preciso significato.

Il bacio sulla guancia

Il bacio sulla guancia è uno dei più comuni tra persone che si conoscono e può avere significati particolari, a seconda dei soggetti che se lo scambiano. Se, per esempio, si tratta di amici, magari di sesso opposto, potrebbe anche diventare l’anticamera di qualcosa di più importante, l’inizio di un rapporto che potrebbe portare ad altro. In caso, invece, si tratti di una coppia, se utilizzato con troppa frequenza potrebbe rappresentare un campanello d’allarme, ovvero l’intiepidimento della passione o un allontanamento reciproco.

Il bacio sulla fronte o bacio sul naso

Quando si riceve un bacio sulla fronte o sul naso, questo ha, essenzialmente, un significato di protezione e cura. È, infatti, uno dei più usati segni di affetto tra genitori e figli, con cui si esprime tenerezza e dolcezza verso chi si vuole bene. Viene usato per dare la buona notte ai propri bambini, oppure per tranquillizzarli dopo che si sono fatti male, in definitiva per trasmettere affetto. Tuttavia, può essere utilizzato anche tra le coppie, in particolare quando ci si vuole coccolare o giocare, perché, in sostanza, richiamano la dolcezza e la protezione di quando eravamo piccoli.

Il bacio sulle labbra

Con il bacio sulle labbra, conosciuto anche come “bacio a stampo”, si passa a un rapporto più stretto, spesso tra innamorati alle prime armi. Spesso, infatti, rappresenta il primo contatto “sessuale” tra due persone che stanno cominciando una relazione e serve, essenzialmente, per esprimere e rafforzare il rapporto che si sta instaurando. Quando, invece, a scambiarselo è una coppia già collaudata, allora può rappresentare anche l’affetto e la complicità che si sono costruite durante il periodo di convivenza.

Il bacio attorno alle labbra

Quello attorno alle labbra è un bacio del tutto particolare, perché non ha un vero significato, quanto, piuttosto, un preciso scopo che è quello di “eccitare” il partner. Lo si vede, molto spesso, al cinema, quando una coppia comincia a stuzzicarsi con piccoli baci su diverse parti del viso, in particolare attorno alle labbra, per poi lasciarsi andare a un travolgente bacio finale. In sostanza, questa tipologia di bacio può essere considerato un preludio dolce e romantico, utilizzato per alzare il tasso di erotismo del successivo rapporto.

Il bacio a labbro singolo

Anche questo tipo di bacio racchiude un significato simile al precedente, perché quando ci si bacia scegliendo il labbro inferiore o superiore del partner è come se si giocasse o ci si stuzzicasse per suscitare un sentimento di eccitamento. Inoltre, è un bacio che solitamente si scambia chi è molto intimo, perché non è un bacio scontato o comune, ma ricercato per dare a determinate situazioni un significato preciso.

Il bacio sulle labbra prolungato

Il bacio sulle labbra prolungato è uno sviluppo del classico bacio a stampo che si prolunga per alcuni secondi, racchiudendo un messaggio diverso e più importante per chi se lo scambia. In sostanza, è come quando ci si abbraccia e si rimane stretti per un po’ di tempo, esprimendo fisicamente tutto l’affetto che ci lega in un gesto che sta a significare che non vogliamo lasciarci. Pertanto, questo tipo di bacio esprime sia romanticismo che amore puro, ma soprattutto è un toccasana per chi lo riceve e se lo scambia, perché infonde serenità e felicità.

Il bacio passionale

Il bacio passionale o bacio alla francese è quella tipologia che, solitamente, precede un rapporto sessuale. Per questo motivo, viene utilizzata la lingua che si tocca, si sfiora e si intreccia con quella del partner per far salire il tasso di eccitazione. È uno dei baci che esprime, nella maniera più chiara e diretta, il desiderio sessuale ed è considerato il bacio per eccellenza. Le labbra prima si sfiorano e poi si intrecciano, con passione e dolcezza, stringendosi e sfiorandosi con le mani.

Il bacio serratura

È uno di baci, forse, meno conosciuti, perché usato in situazioni frettolose, per salutare ma anche per dare un preciso messaggio al partner, una sorta di complice “ci vediamo dopo”. La gestualità è molto simile sia al bacio passionale che a quello a stampo, ma sia le labbra che le lingue si sfiorano soltanto, in una sorta di promessa che riporta a un futuro approfondimento.

Il bacio a bocca semi aperta

Tra il bacio passionale e quello a stampo, si colloca quello a bocca semi aperta, uno strumento utilizzato, solitamente, da uno dei due partner per stuzzicare l’altro. È un chiaro invito a baciarsi, ma con cautela, toccandosi appena, ma trasmettendo un messaggio molto chiaro. È perfetto quando si vuole dare una sterzata a un’atmosfera un po’ moscia, oppure per scherzare col proprio partner, invitandolo ad approfondire, ma tenendo una certa distanza “malandrina”.

Il bacio sul collo

Anche il bacio sul collo è un’espressione di passione ed è pieno di significato erotico. Quando un partner bacia sul collo l’altro, è un chiaro messaggio di ardore e desiderio e serve a scatenare eccitazione. Il collo, infatti, è una parte molto delicata e sensibile del nostro corpo e sfiorandolo con le labbra provoca, spesso, brividi di piacere. Per questo motivo, baciare sul collo è da considerare un vero preliminare al sesso.

Il bacio sull’orecchio

Anche le orecchie sono parti molto delicate e sensibili del nostro corpo, in particolare il lobo che, se stuzzicato con le labbra e i denti, può suscitare eccitazione nel partner. Quando si vuole scherzare o giocare, il bacio sull’orecchio prevede l’utilizzo delle sole labbra, per provocare magari il solletico, mentre quando si usano i denti, allora il messaggio è molto chiaro: si vuole stimolare una zona erogena in modo tale da prepararsi a un rapporto sessuale.

Il bacio sull’ombellico

L’ombelico è un’altra zona erogena del nostro corpo e per alcuni il contatto con le labbra può rappresentare uno stimolo sessuale. Il bacio sull’ombelico può essere utilizzato, quindi, per suscitare un brivido di piacere nel partner e cominciare un approccio sessuale, ma è anche una dolce e affettuosa dimostrazione di affetto, una coccola da fare prima di addormentarsi.

Il bacio con morso

Quando si utilizzano i denti, il bacio diventa veicolo di ardore, un vero e proprio desiderio fisico del partner. Il bacio con morso prevede sia l’utilizzo delle labbra sia quello della lingua e, appunto, quello dei denti e serve per esprimere passionalità. Tuttavia, non è un bacio che piace a tutti, perché se non gestito bene, potrebbe causare qualche piccola ferita e la fuoriuscita del sangue, che può arrecare fastidio e spegnere del tutto la passione. Pertanto, quando sentite il bisogno di esprimere così ardentemente il vostro desiderio, sappiate controllarvi e gestite nel modo migliore questo tipo di bacio, in modo da non causare alcun fastidio al partner, ma aumentarne soltanto il desiderio sessuale.

Il bacio del vampiro

Il bacio del vampiro, comunemente conosciuto come “succhiotto” è un bacio molto “animalesco” e serve, essenzialmente, per marcare il territorio, per incidere un simbolo sul corpo di colui o colei che amate. È un’espressione molto forte di desiderio e possessione, simile, appunto, al bacio mortale di un vampiro che si appropria dell’anima della sua vittima. Anche in questo caso, come nel precedente, va utilizzato con attenzione e parsimonia, perché non a tutti piace essere “marchiati”, anche se riceverlo può suscitare un grande piacere fisico.

Il bacio soffiato

Contrariamente a quanto si possa pensare, non si tratta del bacio dato da un gatto arrabbiato, ma del classico gesto con cui si manda un bacio usando la mano, facendolo volare verso la persona destinataria con un soffio delle labbra. Solitamente è un’espressione di affetto, utilizzata in particolare con amici o componenti della famiglia, ma viene utilizzato anche dagli innamorati, magari, quando si è lontani. Tuttavia, può trasformarsi in un messaggio chiaro e diretto all’altro, soprattutto se viene accompagnato da un occhiolino.

Il baciamano

Il baciamano è una cavalleresca tradizione che affonda le radici nella notte dei tempi. Nell’antichità era espressione di ammirazione e rispetto verso le donne, ma poteva essere utilizzato soltanto da un uomo come saluto reverenziale verso una donna più giovane. Nel galateo, il baciamano va accompagnato da un piccolo inchino e da qualche parola di complimento, per cui è consigliato quando si vuole fare colpo su una donna per cui si prova interesse, una galanteria che avrà sicuramente un positivo effetto su chi la riceve.

Il bacio dell’angelo

Il bacio dell’angelo è quello, tra tutti, che esprime più l’amore e il trasporto per il partner. Ci si bacia con gli occhi chiusi, segno di totale fiducia verso l’altro e lasciandosi guidare dal sentimento che si prova. È uno dei baci con cui si esprime meglio la dolcezza e la tenerezza tra compagni di vita, stringendosi e lasciandosi andare tra le braccia dell’altro.

Il bacio del corpo

Il bacio è un gesto universale che può comprendere qualsiasi parte del nostro fisico. In questo caso, si parla, appunto, di bacio del corpo, perché l’atto non coinvolge soltanto le labbra, ma anche tutte le altre parti. Di solito, si usa quando ci si abbraccia talmente stretti da essere quasi un unico elemento, segnale di un desiderio forte di contatto fisico con il partner e viene usato, spesso, in situazioni clandestine come quelle che coinvolgono gli amanti.

Il bacio eschimese

Infine, esiste anche il cosiddetto bacio all’eschimese, strofinando naso contro naso. È un bacio dall’animo innocente, un gesto dolce e simpatico per dimostrarsi affetto, un gioco tenero da fare coi propri figli.