Il cielo di Gennaio 2018

Il nuovo anno ci ha accolto subito con la super Luna proprio nel giorno di Capodanno. Non tutti però sono risuciti ad osservarla per via delle non perfette condizioni del tempo. In questo articolo vengono proposti alcuni degli appuntamenti imperdibili di quest'anno di stelle, costellazioni e pianeti da osservare.

Dopo la prima super Luna dell’anno, visibile nella notte tra l’1 ed il 2 gennaio 2018, durante quest’anno ed in particolare in questo mese si verificheranno altri fenomeni astronomici degni di nota, come ad esempio altri appuntamenti con la luna, l’osservazione di alcune stelle, comprese quelle cadenti.

La Luna dopo l’ultimo quarto dell’8 gennaio, tornerà ad essere nuova il 17 gennaio. Mentre, il satellite tornerà a vedersi e risplendere con il primo quarto il 24 gennaio e la nuova Luna piena è attesa per il 31 gennaio. In quel giorno la Luna tornerà di nuovo molto vicino alla Terra, a circa 360.000 km di distanza.

Il 31 gennaio la Luna sarà per la seconda volta del mese piena, mentre sempre nello stesso giorno si verificherà un’eclissi lunare visibile solamente da parte del continente asiatico, dall’Australia e dalla regione nord occidentale del continente americano.

Congiunzioni di corpi celesti

Per quanto riguarda le congiunzioni dei pianeti, in data 7 gennaio Giove e Marte saranno a breve distanza tra loro, osservabili prima dell’alba in direzione sud-est. In data 11 gennaio anche la Luna si unisce ai due pianeti, entrando nella costellazione della Bilancia, ma tutto questo si potrà osservare prima del sorgere del Sole.

Per quanto riguarda Mercurio, il pianeta si avvicina sempre di più al Sole e diventerà a breve non più osservabile, mentre Saturno ritorna visibile al mattino, incrociandosi nel cammino con Mercurio durante la mattina del 13 gennaio.

Alle prime luci dell’alba del giorno 15 gennaio, potrebbe tentarsi un’osservazione tra la piccola parte di Luna calante ed i due pianeti Saturno e Mercurio. La direzione è quella di sud-est, all’orizzonte, nella costellazione del Sagittario.

La sera del 17 gennaio la Luna è nuova ed apparentemente molto vicina al Sole, dunque quasi inosservabile. Ma è presente comunque una congiunzione con Venere che ritorna visibile nel cielo notturno. L’incontro tra i due astri avviene al limite della costellazione del Sagittario e del Capricorno, dopo il tramonto, sul lato occidentale dell’orizzonte.

Stelle cadenti

Per quanto riguarda le stelle cadenti, dopo aver assistito allo spettacolo delle Geminidi a dicembre, non mancheranno degli eventi astronomici nel gennaio di questo nuovo anno. Infatti, nei primi giorni di gennaio saranno visibili le Quadrantidi, si tratta di meteore molto basse sull’orizzonte, che coinvolgono nel loro passaggio un’area del cielo molto vasta, sebbene non siano particolarmente luminose. Sono preferibilmente osservabili in un luogo buio ed a volte la Luna può impedirne l’osservazione.

Altri gruppi di stelle visibili questo mese, sono quelle presenti nelle costellazioni del Cancro, dei Gemelli del Cane Minore e di Idra. Stiamo parlando delle Delta Cancridi e le Alfa Canisi Minoridi, soprattutto intorno il 16 gennaio, mentre le Alfra Idridi saranno osservabili tra il 18 ed il 19 gennaio. Le osservazioni sono raccomandabili intorno alla seconda metà del mese, lontani dal plenilunio e con una Luna più debole. Cominciano sempre in questo mese ad allungarsi le giornate ed il Sole inizia a tramontare intorno alle 17.00 dopo le prime due settimane di gennaio.