Costellazione Centauro, stelle principali e mitologia

25 Lug 2017

costellazione del Centauro

Il Centauro è una costellazione dell'emisfero australe molto estesa e luminosa che comprende Alfa Centauri il sistema stellare più vicino in assoluto al sistema solare. Fra le stelle del Centauro ci sono anche alcune stelle blu dell'Associazione Scorpius-Centaurus, un gruppo di stelle di origine comune caratterizzate da un'intensa luminosità.

Stelle principali della costellazione Centauro

Alfa Centauri

L’astro più importante della costellazione è il sistema stellare triplo Alfa Centauri (nota anche con i nomi di Rigel Kentaurus, Rigil Kent e Toliman), un gruppo di tre stelle denominate Proxima Centauri, e che ruotano attorno a un centro di massa comune. È la terza stella più luminosa fra quelle visibili a occhio nudo dopo Sirio e Canopo. Situato alla distanza di soli 4,365 anni luce dal sistema solare, Alfa Centauri è il sistema stellare più vicino al Sole. A occhio nudo questo sistema di tre stelle appare come un unico astro.

Proxima Centauri

Fra le tre stelle che compongono il sistema di Alfa Centauri, la stella più vicina in assoluto è α Centauri C, chiamata anche Proxima Centauri. Questa stella è una nana rossa il cui diametro è circa un settimo di quello del Sole. In condizioni di visibilità ottimali e senza la Luna, questa stella può essere osservata con un telescopio che abbia un’apertura minima di 80-100 mm. Proxima Centauri si sta avvicinando al Sole e continuerà a farlo per altri 26.700 anni, quando sarà giunta alla distanza di soli 3,11 anni luce. In seguito incomincerà ad allontanarsi lasciando il posto di stella più vicina al Sole alla nana rossa Ross 248.

α Centauri A e α Centauri B

La nana gialla α Centauri A è la stella principale del sistema Alfa Centauri. La sua massa è superiore del 10% a quella del Sole mentre il raggio è più lungo del 23%. La nana arancione α Centauri B è la seconda stella del sistema. Ha una massa che è il 90% di quella del Sole. Le due stelle si trovano rispettivamente a 4,36 e 4,40 anni luce dal Sole.

Hadar

Hadar, conosciuta anche con il nome di Agena, è una stella situata a 350 anni luce dal Sole. Come Alfa Centauri, anche Hadar è un sistema composto da tre stelle che a occhio nudo sembrano essere un unico astro. Le due stelle principali del sistema hanno una massa dieci volte più grande di quella del Sole e una temperatura superficiale compresa fra 23.000 e 27.000 gradi (il Sole ha una temperatura superficiale inferiore ai 6.000 gradi).

Theta Centauri

Theta Centauri, chiamata anche Menkent, è una gigante giallo-arancione distante 59 anni luce dal sistema solare. Il suo raggio è 11 volte più lungo di quello del Sole mentre la temperatura superficiale è solo di 4.780 gradi. Questa stella gigante sta giungendo alla fine del suo ciclo vitale. Dovrebbe avere una massa quadrupla rispetto a quella del Sole.

Gamma Centauri

Gamma Centauri è un sistema binario composto da due subgiganti bianche luminose quasi cento volte più del Sole. Le due stelle si trovano a 130 anni luce di distanza dal Sole.

Epsilon Centauri

Epsilon Centauri è una gigante azzurra distante 380 anni luce dal Sole. È 11.400 volte più luminosa del Sole e ha una temperatura superficiale di 23.900 gradi. La sua massa è undici volte più grande di quella solare.

Mitologia

L’osservabilità del Centauro nei tempi antichi

Pur essendo una costellazione visibile oggi principalmente dall’emisfero australe, il Centauro era conosciuto nell’antichità perché poteva essere osservato anche alle altitudini del Mediterraneo. Con il passare dei secoli la precessione degli equinozi ha fatto sì che la costellazione del Centauro si sia spostata sempre più verso meridione. Dunque la sua perfetta visibilità in tempi antichi ha fatto sì che Greci e Romani abbiano sviluppato delle importanti mitologie legate a questa costellazione.

I centauri

Lo stesso nome della costellazione è anche il nome di una bestia mitologica. Il centauro era una bestia fatta per metà col corpo di un cavallo e per metà col corpo di un uomo.

Chirone

Il centauro rappresentato dalla costellazione è Chirone, generato da da Filira, figlia di Oceano, e dal Titano Crono. Teti, madre di Achille, praticò una magia sul figlio per renderlo immortale. Durante il sortilegio la caviglia di Achille fu però ustionata. Chirone fu il medico incaricato di curare la caviglia. Il centauro la sostituì con quella di un Gigante morto di nome Damiso, che era un corridore fortissimo, facendo diventare Achille il piè veloce.
Chirone era nato immortale. Questa condizione di immortalità gli arrecò grande dolore quando fu colpito da una freccia avvelenata di Eracle. Il veleno e la ferita lo facevano soffrire, ma dal momento che era immortale non poteva morire. Per questo motivo desiderò ardentemente la morte, che riuscì a ottenere scambiando la sua immortalità con la mortalità di Prometeo. Dopo la sua morte Zeus volle Chirone accanto a sé nella volta celeste: fu così che nacque la costellazione del Centauro.

Pianeti e oggetti non stellari nella costellazione del Centauro

I pianeti

L’osservabilità di pianeti in altri sistemi stellari è molto difficile. Su Alfa Centauri non ne sono ancora stati individuati. Ce ne sono invece su undici altrettante stelle del Centauro. Si tratta di giganti gassose simili a Giove.

Gli oggetti non stellari

Alcuni astri del Centauro che in tempi antichi si credeva essere stelle si sono rivelati oggetti stellari di altro tipo grazie al miglioramento degli strumenti di osservazione. ω Centauri è un ammasso globulare (cioè un insieme sferoidale di stelle) che ha una massa di circa un milione di masse solari. La Nebulosa Boomerang è una nebulosa planetaria, cioè una massa di gas ionizzato. La Nebulosa Sacco di Carbone e la IC 2944 sono invece nebulose diffuse.