50 anni di matrimonio: come festeggiare le nozze d’oro

06 Feb 2016

matrimonio-nozze-oro

I 50 anni di matrimonio rappresentano un traguardo che merita di essere adeguatamente festeggiato. Se il primo matrimonio è avvenuto in chiesa, il parroco dovrebbe presiedere una funzione religiosa in cui vengano scambiati nuovamente gli anelli alla presenza di tutta la famiglia.

Il rinnovamento dei voti è un passaggio imprescindibile, magari con delle formule meno stringenti rispetto alle nozze del lontano passato. Per le nozze d’oro (l’anniversario dei 50 anni di matrimonio), qualora gli sposi avessero una profonda fede religiosa, sarebbe senz’altro questo il momento più intenso della lunga giornata da vivere.

Certamente è consigliabile che ha pianificare per bene ogni istante della ricorrenza siano i figli della coppia. Essi per prima cosa avrebbero il compito di invitare i vari parenti ed amici alla festa. Tutto ciò dovrebbe avvenire almeno due settimane prima della data fissata. Gli ospiti coi quali si ha un rapporto più stretto potrebbero essere invitati semplicemente durante una cordiale telefonata, mentre agli altri si potrebbero inviare via posta dei curati bigliettini firmati con bella calligrafia dagli stessi sposi.

Se qualcuno degli amici non fosse invitato alla festa, ma fosse comunque al corrente dell’evento, farebbe senz’altro un bel gesto inviando alla coppia un telegramma per felicitarsi della lieta ricorrenza.

Durante la cerimonia gli eventuali figli avrebbero la possibilità di pronunciare un breve discorso per manifestare pubblicamente i propri sentimenti. Certamente i festeggiati sarebbero molto felici se anche i nipotini leggessero pubblicamente degli auguri scritti di loro pugno e che fossero pregni di sincero affetto.

Per quanto riguarda i regali, gli sposi potrebbero offrire un ulteriore dono ai loro invitati oltre le immancabili bomboniere. Naturalmente senza eccedere nella spesa. Una valida idea sarebbe di regalare loro un quadretto d’argento con le foto delle prime nozze accompagnate dalle foto del tempo presente. Il tutto potrebbe essere coronato da una breve frase da cui traspaia il grande affetto che li lega ai vari componenti della famiglia e agli amici.
A proposito dei regali a cui devono pensare gli invitati alla festa, è facile concordare sull’appropriatezza di gioielli o orologi d’oro, trattandosi appunto di un regalo per le nozze d’oro.

D’altra parte se si ha un budget limitato, si può optare per regali più modesti come ad esempio un mazzo di fiori, dei biglietti per il teatro, un abbonamento ad una rivista o un semplice oggetto da esporre in casa. Gli stessi coniugi potrebbero scambiarsi un dono che suggelli l’avvenimento, magari un oggetto che hanno sempre desiderato.

Passando all’abbigliamento degli sposi, va sottolineato che non deve essere eccessivamente sgargiante per non stonare con la loro avanzata età. Entrambi potrebbero decidere di far adattare alla nuova cerimonia gli abiti del primo matrimonio. In quel caso si dovrebbero rivolgere ad un esperto sarto.

Per far sì che il ricordo della festa non vada subito sfumando, sarebbe opportuno assumere un fotografo professionista ed un operatore video così che la giornata venga immortalata. Ma un simile incarico può essere ricoperto anche da un semplice parente o amico che abbia un’adeguata familiarità con le ultime tecnologie.
Vissuti i momenti più coinvolgenti ed intensi in chiesa, arriverà il momento di concedersi un pranzo o una cena presso un ristorante o un agriturismo, ma si può anche optare per una semplice riunione di famiglia nell’abitazione degli sposi. Qualora si opti per una festa a casa, sarebbe opportuno arricchire l’ambiente con fiori e decorazioni.

Sono da preferirsi le rose gialle in quanto coerenti col colore peculiare dell’oro che è il tema ricorrente della giornata. Analogamente per il pasto si potrebbero usare piatti e bicchieri contornati d’oro.

Volgendo l’attenzione al momento del divertimento vero e proprio, qualora ci fosse un’adeguata disponibilità economica, gli organizzatori della festa potrebbero ingaggiare un’orchestra che accenda gli animi e consenta a tutti di ballare e svagarsi. In alternativa ci si potrebbe servire di un semplice impianto Hi-Fi che trasmetta delle musiche allegre ed aggreganti, possibilmente che rievochino momenti lieti della lunga vita degli sposi.

Per quanto concerne le pietanze è preferibile puntare sulla qualità piuttosto che sull’abbondanza. Certamente non può mancare in conclusione il taglio della torta che dovrebbe coinvolgere entrambi gli sposi.

Dopo il pasto sarebbe gradevole per gli invitati rievocare particolari felici del passato magari sfogliando delle foto ricordo o guardando tutti insieme dei vecchi filmini sul televisore.

Alla fine della giornata gli sposi potrebbero donare agli ospiti dei confetti d’oro o d’argento. Sarebbe una valida idea anche optare per le tradizionali bomboniere, facendo però attenzione che consistano in oggetti utili, così da unire l’utile al dilettevole. Al momento dei saluti gli sposi non devono trascurare di ringraziare convenientemente gli ospiti per la loro gradita presenza oltre che per i regali.

A coronamento del rinnovamento dei voti del matrimonio, gli sposi potrebbero concedersi un secondo viaggio di nozze, magari proprio negli stessi luoghi calcati 50 anni prima. In alternativa potrebbero visitare un’altra località oggetto della loro fantasia e che per un qualche motivo non hanno mai avuto modo di raggiungere.

Sul declinare della vita potrebbe così realizzarsi un sogno a lungo accarezzato e il fascino dei festeggiamenti si potrebbe estendere nel corso del tempo dilatando la felicità della coppia. Non sarebbe da escludere neanche l’idea di regalarsi una crociera per visitare delle località esotiche confortati dalla comprovata organizzazione che viaggi di questo tipo sono soliti garantire.