Segno Zodiacale Vergine: caratteristiche e date del segno

20 Feb 2021 - Tag:

rappresentazione vergine segno zodiacale e caratteristiche

Posto alla fine dell'estate, il periodo in cui la terra pretende il maggior lavoro: si raccolgono i frutti della stagione e si prepara il terreno per la prossima annata. Questo delinea un po' una delle caratteristiche tipiche della vergine: la laboriosità che utilizza per portare a termine i suoi doveri per il benessere, che non sarà non solo suo.

La vergine è un segno di terra, femminile, che copre il periodo che va dal 24 agosto al 23 settembre.

Il periodo in cui domina, è considerato anche un periodo di passaggio, transizione, l’estate sta finendo, ma l’autunno ancora è lontano: parliamo quindi di un periodo di riflessione. Questo delinea un’altra caratteristica del segno della vergine che ogni tanto ha bisogno di periodi in cui riflettere, pensare, delineare.

Il vergine, riesce ad essere sereno solo quando porta a compimento i propri doveri con lo scrupolo e la serietà che lo distinguono. Un elemento intelligente, pignolo e concreto. La sua puntigliosità, precisione e attenzione per il dettaglio, diventano a volte un po’ troppo acute e rischiano di fargli perdere la visione dell’intero.

Riservato e introverso, è sempre attento alle necessità altrui e non si sottrae mai al bisogno degli altri.
L’introspezione, che di per se potrebbe essere un pregio, può portarlo ad un’eccessiva autocritica.

Il pianeta che domina questo segno, è Mercurio, il messaggero alato.

Questo porta, la mente della vergine, ad essere sempre in attività, pronta a cogliere ogni minimo cambiamento che avviene attorno a sé.
Vergine è considerato il segno del servizio: ossia si dedica ai bisogni degli altri con senso di abnegazione e ne comprende le necessità ancor prima che vengano espresse.

Per le capacità analitiche che la contraddistinguono, è considerato il segno di medici, psicologi e ricercatori.

Scarsamente ambiziosa, difficilmente accetta posizioni di comando, preferendo rimanere nell’ombra e svolgere scrupolosamente i compiti che gli vengono affidati.

Molto paziente, tende a perdere la sua pazienza, quando gli altri non rasentano la perfezione da lei ricercata: spesso cerca di modificare i “difetti” degli altri.

Questo non vuol dire che non può stare con gli altri: potrà trovare il giusto equilibrio, grazie al suo acume e spirito critico, e convivere tranquillamente senza cercare di forzare il carattere altrui.

La sua natura ansiosa, può portarlo a somatizzare e a diventare un po’ ipocondriaco.

Questo lo porta ad ascoltare attentamente il suo corpo e ad avvertirne ogni minimo cambiamento o variazione. Conosce molto bene medicine e cure naturali e spesso è il miglior medico di se stesso, ma nonostante ciò non rinuncia a controlli accurati.

Il suo punto debole è il sistema gastrointestinale.

Indispensabili per la vergine, sono le vitamine del gruppo B, una dieta ricca di fibre e idratarsi molto.

La caratteristica più apprezzata dei vergine è la capacità di ascoltare, capire gli altri e la riservatezza: un vergine saprà ascoltare, consigliare e far segreto di quello che gli svelerete.

I vergine sono considerati parsimoniosi: non avari, ma gli piace pianificare, risparmiare per potersi permettere qualche piacere. E’ una caratteristica più derivante dalla loro forte insicurezza, che da una necessità vera e propria.

La relazione con questo segno non è facile: l’elemento della riservatezza impedisce di esprimere i sentimenti a parole, ma vengono manifestati con i fatti. Si prendendei cura di ogni necessità del patner con amore e devozione. Necessita però di sentire la certezza del sentimento dell’altro: solo così vince la sua forte insicurezza e il senso di inferiorità.

Nel rapporto, ricerca spasmodicamente, l’intesa intellettuale oltre all’intesa affettiva.

Ottima compatibilità con toro e acquario.

Nell’amicizia è molto selettivo, ma anche molto leale e affidato.

Il metallo del segno è il mercurio come il suo pianeta dominante. Le pietre della vergine sono l’opale, lo zaffiro e l’agata. Il colore è il grigio, che tranquillizza. Il giorno favorevole è il mercoledì e il suo fiore è il giglio.

Nella mitologia, la vergine, è legata al mito di Demetra, Dea delle messi, e la figlia Persefone: tale mito non è altro che l’alternarsi delle stagioni.

Il chakra legato a questo segno è il 5° chakra, quello designato alla comunicazione, posizionato fra ragione e sentimento.

La vergine, ha come protettore, l’arcangelo Rafael: il suo nome significa “Dio che guarisce”. E’ il capo degli Angeli custodi, l’Angelo della provvidenza.

Questo segno comprende il più alto numero di celibi. Per attirare l’attenzione dell’uomo vergine, bisogna assumere l’atteggiamento della donna semplice, la donna della porta accanto. Non è un passionale ed apprezza di più l’intelligenza dell’apparenza.

E’ affascinato chi gli sa tener testa e si fa conquistare da chi gioca ad armi pari.

Non è una persona facile e potreste sentirvi demoralizzate dalla sua costante indifferenza, ma nel momento in cui starete buttando la spugna, sarà lui a farsi avanti.

La donna nata sotto questo segno abbina bellezza a intelligenza, ma questo abbinamento la rende nubile per un periodo più lungo rispetto ad altri segni. Per conquistarla portatela a concerti o musei, ama l’arte e la musica, odia i locali troppo appariscenti e pieni di confusione. Se volete colpirla nelle sue attenzioni, fingetevi malato: arriverà con una sporta di medicine pronta ad accudirvi amorevolmente. E’ la sua caratteristica prendersi cura di chi soffre.

La paura di esser feriti e soffrire, l’insicurezza e il senso d’inferiorità, portano i vergine a vivere costantemente dietro una corazza.