Chi è e cosa fa un astrologo

02 Giu 2016

cosa studia astrologia

Oggi giorno leggiamo l'oroscopo, ci basiamo sulle previsioni zodiacali per aiutarci nelle nostre scelte quotidiane e per trovare la forza per affrontare tutte le sfide, cerchiamo consigli e consulenze basate sul nostro segno zodiacale, e speriamo che il movimento degli astri e la luce che inviano sulla Terra portino influenze positive sulle nostre vite. Scopriamo ora chi è e cosa fa un astrologo, e come diventarlo.

L’astrologo, massimo esperto d’astrologia e oroscopo

Ma chi è che interpreta il ruolo che gli astri esercitano sulla nostra vita e deduce il loro effetto? È l’astrologo, che con la sua conoscenza approfondita dei corpi celesti, dei movimenti dei pianeti e dei fenomeni astrali, sviluppa delle previsioni precise sulla sorte e sulle predisposizioni del futuro personale di gruppi di persone in base alla data della loro nascita, e realizza specifici consulenze astrologiche individuali mirate. L’astrologo è una figura professionale altamente qualificata; vediamo come lavora e che compiti svolge.

C’è una certa confusione riguardo a chi sia effettivamente l’astrologo e quali compiti svolga a livello lavorativo. L’astrologo è un professionista degli astri che svolge un compito qualificato e serio, a differenza di molti pregiudizi in materia. Molte persone credono che gli astrologi abbiamo particolari sensibilità o poteri occulti, ma questo non è affatto legato alla disciplina astrologica da loro svolta.

L’astrologia infatti non ha nulla di paranormale e non opera attraverso fatture e scambi di energia come alcune pratiche magiche, ma ha radici esclusivamente astronomiche. Il lavoro dell’astrologo, infatti, si basa solo sui lunghi e approfonditi studi in materia di astrologia fatti dal soggetti che desidera specializzarsi in questa disciplina. Con l’analisi, la ricerca, e soprattutto la grande esperienza nella deduzione e formulazione degli influssi astrali in base alle peculiarità personali, l’astrologo arriva a poter formulare con precisione premunizioni e previsioni future.

L’astrologo basa il proprio lavoro solo su fondamenti astronomici dell’analisi di stelle e corpi celesti, e non è legato ad altre pratiche esoteriche e occulte come la lettura dei tarocchi o delle carte. Se esiste una certa intersezione sui principi e sull’evoluzione di tecniche di previsione del futuro diverse, ad oggi questi lavori si svolgono in maniera completamente autonoma e slegata.

Il lavoro dell’astrologo è focalizzato sulle caratteristiche della persona che si rivolge alle sue competenze per conto proprio o di altri. Tutto il consulto con l’astrologo avviene in maniera attiva con la persona che richiede la previsione, in maniera dialogica, perché è fondamentale per trarre le considerazioni giuste avere come punto di partenza le informazioni di base giuste e collaborare con l’astrologo nell’interpretazione personale dei vari simboli.

L’attività dell’astrologo parte dall’analisi dei dati della persona su cui farà la previsione, come data di nascita e posizione dei pianeti in quel momento, ed è supportata da una carta del cielo di nascita adeguata, che sarà il fondamento di ogni valutazione. Oltre alla carta del cielo di nascita, l’astrologo può usare altri strumenti, come le carte del cielo mensili o annuali, i transiti dei corpi celesti, le progressioni, le direzioni, e quant’altro.

Le previsioni dell’astrologo non si basano su preveggenza magica, ma sull’esecuzione di precisi calcoli con fondamento matematico. L’astrologo eseguirà calcoli sulla posizione di astri e pianeti e sul loro movimento, ne interpreterà il significato astrologico e in base a questo saprà dare indicazioni e consigli mirati alle persone.

L’astrologo non è un mago o un cartomante, ma un professionista dell’astrologia, che può operare individualmente, tramite i nuovi mezzi di comunicazione digitale, o tramite divulgazione tradizionale.

L’astrologo ha seguito studi interculturali e interdisciplinari mirati in ambito astrologico, filosofico e psicologico per decodificare i simboli astrologici e intraprendere una relazione di aiuto e comprensione con il soggetto che richiede una previsione.

Per diventare astrologo, è possibile seguire corsi mirati presso una delle principali scuole astrologiche italiane, la più importante associazione italiana di astrologia, ovvero il Centro Italiano Discipline Astrologiche (CIDA), oppure la Eridano School, un organo accreditato e dalla comprovata competenza educativa. Il percorso di studi ha durata triennale o quadriennale e culmina con l’iscrizione all’albo professionale interno degli astrologi, per assicurare a ogni cliente il rispetto di certe norme etiche, il segreto professionale e il possesso delle competenze astrologiche necessarie per elaborare previsioni verificate e utili.